Warning: include_once(/web/htdocs/www.carrodibuoi.it/home/wp-content/plugins/instagram-feed/inc/class-sb-instagram-gdpr-integrations.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.carrodibuoi.it/home/wp-content/plugins/instagram-feed/instagram-feed.php on line 100

Warning: include_once(): Failed opening '/web/htdocs/www.carrodibuoi.it/home/wp-content/plugins/instagram-feed/inc/class-sb-instagram-gdpr-integrations.php' for inclusion (include_path='.:/php7.2/lib/php') in /web/htdocs/www.carrodibuoi.it/home/wp-content/plugins/instagram-feed/instagram-feed.php on line 100
Cos’è accaduto tra la comunità asessuale italiana e l’enciclopedia Treccani? - carrodibuoi.it

Cos’è accaduto tra la comunità asessuale italiana e l’enciclopedia Treccani?

Scritto da Fox con il contributo di Giada Stella

I fatti:

(Un thread riassuntivo anche su twitter: https://twitter.com/efpfay/status/1299606704410243078?s=21)

● Il 27 marzo l’attivista Giada Stella di @aroaceitalia ha creato una petizione rivolta alla Treccani per l’inserimento di definizioni corrette e attuali di asessualità, aromanticismo e afobia.
http://chng.it/dX4YCtMwn5

● Dopo alcuni mesi, il 4 agosto, Treccani ci ha fatto sapere che stavano lavorando alla definizione di asessualità.
https://www.instagram.com/p/CDdt74cHvWL/?igshid=1f9751zxjgfv3

● Il 23 agosto Treccani ha rilasciato le definizioni di asessualità e asessuale tra i neologismi del 2020.
http://www.treccani.it/vocabolario/asessualita_%28Neologismi%29/
http://www.treccani.it/vocabolario/asessuale_%28Neologismi%29/

● A partire da questo giorno, diversw attivistw asessuali* hanno cominciato a pubblicare e condividere pareri e commenti riguardanti le definizioni allo scopo di sensibilizzare le persone e spingere Treccani a cambiare le definizioni.
● Il 26 agosto Treccani risponde per la prima volta ai solleciti su Twitter
https://twitter.com/marta_ed_freya/status/1298645593527595010?s=21

● Nei giorni successivi Treccani non risponde ad altro su alcun social e cancella i tag dalle fotografie in cui era stata taggata su Instagram
● Il 4 settembre, su suggerimento della pagija Instagram @asexualcity diverse pagine di persone asessuali e alleate decidono di commentare i post di Treccani su Instagram per creare rumore e Treccani risponde.
https://www.instagram.com/p/CEta0kMqK62/?igshid=8n79ihfbqpzm

*Tra le pagine che se ne sono occupate si trovano, ma non sono limitate a:
● Giada Stella (@aroaceitalia au Instagram, @insidesout__ su Twitter),
● Fox (@aroacefox su Instagram e Twitter),
● AAAH e S. (Giovanni Dall’Orto cazzo vuoi, @enraged.aces su Instagram, @EnragedAcesITA su Twitter, presenti anche su Facebook),
● Tia (@mattia_chinagliu su Instagram, @Superguz72),
● Caterina A. (@la_versione_migliore su Instagram),
● Collettivo Asessuale Carrodibuoi (carrodibuoi.it),
● Hermes e Meth (@anarchia_relazionale),
● Car (@polycarenze),
● Enne (@cronachedallarmadio),
● @asexualcity,
● @we.prefer.cake,
● Mid (@demisexualita),
● Sigyn, Jawn, Phrocione, Cavaliera (@queeritaly),
● Orgoglio Bisessuale (@orgogliobisessuale su Instagram, @orgogliobi su Twitter, presenti anche su Facebook),
● Bad Universe (@bad_universe su Instagram, @baduniverse1 su Twitter),
● @free.and.informed.


Analisi delle definizioni e motivi per cui sono sbagliate, parziali e controverse.

Il termine asessualità

● «Mancanza di attrazione o interesse sessuale, rivendicata da chi ne è caratterizzato come elemento costitutivo e specifico della propria identità».
Si dice che è stata “rivendicata”, come se si trattasse di una moda.

● «Per me è come l’algebra. Mi rendo conto che la “materia” esiste, ma non mi interessa. Angela, scrittrice americana quarantenne, ammette candidamente di non avere, e di non aver mai avuto, interesse per il sesso».
Una dichiarazione del 2004 di una persona sex-indifferent, di cui non sappiamo l’identità né altri riferimenti utli a identificarla e saperla reale, che “ammette candidamente” il suo rapporto col sesso. “Candidamente”, come se la donna fosse ingenua nelle sue affermazioni.

● «Vorrei attirare l’attenzione sulla condizione dell’asessualità, la condizione vissuta da chi non prova attrazione per il sesso e non sente esigenza di avere rapporti sessuali di alcun tipo».
Dichiarazione dell’amministratrice di AVEN Italia (il sito italiano della comunità più grande al mondo dedicata all’asessualità) risalente al 2006. Il termine ha da allora cambiato accezione (sono passati 14 anni, e l’asessualità era ancora un orientamento che si stava scoprendo).
Risulta, ancora una volta, la testimonianza di una persona asessuale sex-indifferent.

● «Per asessualità si intende la mancanza di attrazione verso il sesso e questo la rende una condizione assolutamente diversa dal basso o assente desiderio sessuale».
Unico frammento inesatto dell’articolo del 2018 di Eleonora Giovinazzo, in cui si parla di asessuali sex-indifferent e di asessualità come disinteresse per il sesso e non come orientamento sessuale.

● «Oggi la letteratura scientifica considera “l’assenza permanente di attrazione sessuale” come il quarto orientamento sessuale […]. L’asessuale si eccita, spesso si masturba, a volte fa sesso. Solo che il sesso non gli interessa. Lo trova, secondo le definizioni più ricorrenti, “inutile”, “noioso”, “superfluo” […]».
Articolo del 2019, che definisce correttamente l’asessualità come orientamento sessuale, ma fornisce un esempio stereotipato di persona asessuale disinteressata al sesso.

● «Ascetismo, pace dei sensi, si diceva in altri tempi. Asessualità, si dice adesso, con termine improprio. E c’è chi comincia a non vergognarsene».
Da un articolo del 1978, probabilmente utilizzato per mostrare l’esistenza del termine già allora, ma che risulta, ancora una volta, fuorviante, oltre che discriminatorio. Parla di asessualità come “pace dei sensi” e si permette addirittura di dire “c’è chi comincia a non vergognarsene”, come se invece fosse qualcosa per cui provare vergogna.


Osservazioni

  1. L’asessualità è un orientamento sessuale, cosa che però viene menzionata soltanto una volta e in fondo. In particolare: non viene detta nella definizione e soltanto in uno degli articoli riportati.
  2. L’asessualità, in quanto orientamento sessuale, si basa non sull’interesse per il sesso o sulla presenza di desiderio sessuale, bensì sull’attrazione sessuale e verso chi è orientata, infatti la definizione corretta di asessualità è “assenza di attrazione sessuale verso ogni genere”, ma questa definizione non viene riportata mai
  3. Ci sono soltanto esempi di asessuali sex-indifferent. Mancano esempi e testimonianze di asessuali sex-favourable e sex-repulsed.
  4. Di 6 articoli, solo 2 sono recenti e successivi al DSM-5 del 2013 in cui l’asessualità viene riconosciuta e tolta dalla lista delle malattie. (Si possono trovare maggiori informazioni sul sito di Carrodibuoi: https://www.carrodibuoi.it/2017/10/04/lasessualita-nel-dsm-5/
  5. L’asessualità viene intesa anche come spettro che include un’area grigia, ma questa seconda accezione non viene menzionata.
  6. Nella definizione non viene differenziata l’attrazione sessuale da quella romantica, non viene, cioè, specificato che le persone asessuali possono essere eteroromantiche, omoromantiche, biromantiche, panromantiche, aromantiche, etc.
  7. Infine, la definizione riesce ad essere discriminatoria, chiudendo con la definizione di asessualità come “ascetismo”.

Il termine asessuale

● «Che, chi è privo di interesse per le relazioni sessuali e dichiara di non sentire bisogno di praticarle».
Una persona asessuale sex-indifferent è priva di interesse verso le relazioni sessuali, ma la giusta definizione di asessuale è “persona che non prova attrazione sessuale verso alcun genere”. L’interesse per il sesso è una questione relativa al comportamento, non all’orientamento.

● «Per gli psichiatri e psicanalisti il disinteresse per il sesso è “perdita del desiderio”, spia per lo più di una depressione grave, una malattia da curare. Gli asessuali, invece reclamano la loro condizione come innata e assolutamente normale e cercano di farla conoscere con un logo, intriganti magliette con su scritto: “nessuno sa che io sono asessuale” e altri gadget
Da un articolo del 2004, precedente il DSM-5 del 2013. Pertanto, no, non è più considerata una malattia da curare e se ci sono psichiatri e psicanalisti che vorrebbero curarla, significa che sono indietro rispetto agli studi più recenti. Concentrandosi su ciò che il frammento di articolo riporta:
• Quali psichiatri e quali psicanalisti? È molto facile dire che un orientamento è una malattia generalizzando e non dando note specifiche su chi siano coloro che hanno fatto queste affermazioni.

• Gli asessuali indossano magliette e gadget a tema per farla riconoscere? Al massimo si può parlare di orgoglio (come qualsiasi altra persona LGBT+ che voglia indossare oggetti a tema). Detto ciò, sembra che l’asessualità sia una moda, una questione di indossare gadget (sminuendo per altro le persone che vogliono indossare gadget per moda, oltre che screditando un orientamento sessuale nel suo complesso).

● «Uno dei sintomi della nuova astinenza è la nascita dell’Asexual Visibility and Education Network (AVEN) […]. I membri registrati che si scambiano regolarmente opinioni sui motivi per cui non provano alcun desiderio sessuale e su come sia possibile che ciò non provochi loro alcuna sofferenza».
Parlare dei “sintomi della nuova astinenza” fa ancora una volta apparire l’asessualità come una moda e come una scelta. L’asessualità non è astinenza, ma non provare attrazione sessuale. Inutile dire poi che anche questo articolo, risalente al 2008, parla soltanto di asessuali sex-indifferent.

● «Le persone non scelgono di essere asessuali, comunicano di esserlo e nella maggior parte dei casi di esserlo sempre state. Una scelta prevede che prima si avesse una sessualità che per effetto della scelta viene soppressa e questo non è il caso degli asessuali. Ovviamente anche qui molti studi indicano che ci possono essere ragioni biologiche, psicologiche e relazionali. Tuttavia, se una persona dice di essere asessuale non deve certo dimostrarlo o nessuno può sottoporla ad alcuna valutazione per confermare la sua asessualità, a meno che non sia questa a chiederlo. Gli asessuali non vanno dal medico per dire “Sono asessuale aiutami”, anzi, chiedono proprio il contrario, ovvero di non essere trattati come se avessero un problema».
“Una scelta prevede che prima si avesse una sessualità”, come se le persone asessuali nascessero senza sessualità. Prendendo la definizione direttamente da Treccani:

Sessualità: In generale, il complesso dei fenomeni mediante i quali due organismi della stessa specie riescono a operare tra loro scambi di materiale genetico finalizzato alla conservazione della specie.

Dire che gli asessuali nascono senza sessualità sarebbe come dire che nascono senza la capacità di riprodursi? Anche se il termine “sessualità” si riferisce ad un insieme di fenomeno, non di organi e non si può nascere senza possedere dei fenomeni.

L’articolo fa riferimento a studi che indicano ragioni biologiche, psicologiche e relazionali alle quali sarebbe dovuta l’asessualità, senza, però, citarne alcuno.

● «Non avendo diritti civili da reclamare, gli asessuali chiedono di essere “riconosciuti”, cioè identificati con quell’espressione timida, apollinea e in parte ancora misconosciuta della natura umana che da neppure vent’anni prende il nome di asessualità».
Questo articolo del 2019 definisce asessualità come “un’espressione timida, apollinea”. A leggere ci si chiede: in che senso? Perché dovrebbe essere timida, mentre persone in tutto il mondo vorrebbero essere riconosciute come asessuali e lasciate in pace? Perché apollinea?


Osservazioni

  1. Su quattro articoli, nessuno specifica la giusta definizione di asessuale, così come non lo fa nemmeno la definizione iniziale riportata da Treccani.
  2. Dei quattro articoli riportati soltanto la metà sono successivi al DSM-5 del 2013.
  3. Sarebbe meglio non riportare articoli che descrivono l’asessualità come una moda o una malattia, figuriamoci metterli per primi.

In conclusione

Le definizioni risultano complessivamente datate (perché gli articoli sono per lo più troppo vecchi per poter definire dei neologismi del 2020), parziali (perché rappresentano solo una porzione di persone asessuali e non tutte) e discriminatorie (perché parlano spesso dell’asessualità in termini di astinenza — e quindi di scelta — o di moda, nonché spesso si allude alla possibilità che si tratti di una condizione patologica).


Risorse utili

Articoli

(Articoli consultati il 6 settembre 2020)

sisponline.it, Pieroni Michela, Pierleoni Luca, Asessualità: quando l’attrazione sessuale non c’è!
http://www.sisponline.it/news/00006_Asessualita_quando_l_attrazione_sessuale_non_c_e.php#.X1SqeCWpWEc

antonioprunas.it, Che cosa significa essere ASESSUALE?
https://antonioprunas.it/che-cosa-significa-essere-asessuale/

stateofmind.it, Samoré Giulia, Asessualità e genere
https://www.stateofmind.it/2019/11/asessualita-genere/

iosonominoranza.it, Io Sono Minoranza, Gray, asessuali, demisessuali, aromantici …cosa sono?
https://iosonominoranza.it/gray-asessuali-demisessuali-aromantici-cosa-sono/

iosonominoranza.it, Io Sono Minoranza, Cosa NON è l’asessualità
https://iosonominoranza.it/non-asessualita/

guidapaicologi.it, Asessualità come orientamento sessuale
https://www.guidapsicologi.it/articoli/asessualita-come-orientamento-sessuale

guidapaicologi.it, Alla scoperta di asessualità e demisessualità
https://www.guidapsicologi.it/articoli/alla-scoperta-di-asessualita-e-demisessualita

francoangeli.it, Colombo Margerita, Asessualità, in RIVISTA DI SESSUOLOGIA CLINICA
https://www.francoangeli.it/Riviste/Scheda_Rivista.aspx?idArticolo=57825


Siti

Collettivo Asessuale Carrodibuoi
carrodibuoi.it


Social Network

Instagram

@aroacefox, Che cosa sono aromanticismo e asessualità?
https://www.instagram.com/p/CERCtB_HHB_/?igshid=zn7iujvwcbez

@aroacefox, Sex repulsed, sex neutral, sex favourable, sex-negative, sex positive
https://www.instagram.com/p/CDCtZQrnB5x/?igshid=1mfamlnyxvdsl

@aroaceitalia, Cosa è accaduto con la Treccani in 10 meme
https://www.instagram.com/p/CEQ3aarHq4i/?igshid=1hrjvnfos47zn

@demisexualita, Sex-favourable
https://www.instagram.com/p/CBX24m6nXec/?igshid=mzrrfb67uqu1

@enraged.aces, Visibilità, enciclopedie e giornalismo
https://www.instagram.com/p/CEbNwabKOS1/?igshid=1sfl9jirwbyim

@free.and.informed, Intervista a persone asessuali, pt.2
https://www.instagram.com/p/CEecWdJnLMK/?igshid=ia4pg197c2ba


Facebook

Gruppo Asessualità Arcigay Milano
https://www.facebook.com/GruppoAsessualita

Collettivo Asessuale Carrodibuoi
https://www.facebook.com/carrodibuoi

Gruppo “La comunità degli asessuali italiani”
https://www.facebook.com/groups/asessuali


YouTube

Dim, Non hai FIGLI? SEI INUTILE – Dmail / Dim
https://youtu.be/36TzL5aXJvI

PSICOLOGIA & SESSUOLOGIA, Cos’è l’ASESSUALITA’ | VLOGMAS #21 | Gli psicologi di yt,
https://youtu.be/2IX5Z4t6LPM

Richard Thunder, Asessuale e Omoromantica, vi spiego il mio orientamento
https://youtu.be/kRbbfK6m-ok

TikTok

@arono.mp4
@bandedamethyst

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi