Pamela Anderson: asessuali a causa di porno e videogames - carrodibuoi.it

Pamela Anderson: asessuali a causa di porno e videogames

È stata per lo meno controversa la risposta data da Pamela Anderson ad una lettrice sul sito Daze che le chiedeva cosa poter fare per far tornare nuovamente sessuale, il suo ragazzo che stava attraversando un periodo asessuale.

“Ho sentito questa cosa, e sembra un’epidemia -dice la Anderson- o forse è solo una questione di evoluzione in un’era di tecnologia e di paura dei germi. Il tuo fidanzato fa uso di pornografia o di videogiochi? È un po’ intontito? È sicuro della sua sessualità? Troppa masturbazione o troppe fantasie su alcune cyber film stars o videogiochi come Fortnite si dice che siano cose che creino dipendenza. Perde tempo su YouTube? Sono tempi difficili, con tutto questo materiale al quale è così semplice accedere. Non è colpa tua. Ti dice quelle che sono le sue fantasie? Verso quale genere? Quali sono le sue paure?”

“Amare è qualcosa che ti rende vulnerabile, specialmente per una persona sensibile. Chi si tuffa dentro una relazione, può sentirsi depresso, e molti hanno soltanto paura dell’amore. Noi condividiamo le nostre anime con coloro i quali condividiamo i nostri corpi, e questo può fare paura. Un computer non prova affetto, ma ti mostra un numero infinito di corpi con i quali eccitarti. È qualcosa di pericoloso per una buona vita sessuale. Dobbiamo fare tutto ciò che ci è possibile per mantenere i rapporti umani: siamo più forti quando siamo in coppia. Forse dovresti fare con lui una conversazione del genere da buon amica. Ed andare da qualche altra parte a cercare l’amore da qualcuno che non ha paura”.

Risponde all’attrice Matt Keeley, su Hornet.com: “i commenti fatti da Pamela Anderson sull’asessualità, non sono altro che un miscuglio di stupidi stereotipi sulle persone asessuali. Sembra che pensi che gli asessuali abbiano paura del sesso, o che siano solo nascosti, sempre che non stiano guardando porno, o gicando ai videogames. Non solo questi stereotipi sono dannosi per la comunità asessuale, ma sono anche sbagliati. È vero che esiste una dipendenza da videogames, ma non ha niente a che vedere con il tuo orientamento sessuale”.

“E come esistono asessuali che sono repulsi dal sesso, ed esistono asessuali aromantici, molti asessuali possono definirsi omo o etero romantici, e, sì, molti di loro fanno sesso. Se non altro, questi commenti alimentano l’idea che ci sia qualcosa di sbagliato nell’essere asessuali. La nostra società si basa sul sesso, quante volte abbiamo sentito dire che il sesso sia la più bella esperienza che un essere umano possa avere? Ma questo lascia le persone per le quali il sesso non è così interessante a chiedersi se non siano sbagliate. E questo tipo di commenti non fa altro che alimentare questa fiamma”.