Il desiderio è solo una delle tre parti della sessualità - carrodibuoi.it

Il desiderio è solo una delle tre parti della sessualità

Secondo quanto ha rivelato il sessuologo tedesco Cristoph Ahlers, l’asessualità deve essere considerata tutto meno che un disturbo. “Le persone asessuali -dice- non provano nessun disagio per il fatto di non avere desiderio sessuale. Tutto ciò che fanno è non volere nessuna stimolazione sessuale con altre persone, anche se, per questo, non rinunciano per forza all’autoerotismo, o anche alla sessualità in generale”.

Il desiderio sessuale, secondo Ahlers, è solo una parte di quello che si intende con sessualità. “Oltre il desiderio esistono altre due parti: la comunicazione e la procreazione”.

Per cui, una persona asessuale non ha attrazione sessuale, ma ciò non significa che la stessa persona non abbia rapporti sessuali. “Molte di loro -prosegue- li hanno per varie ragioni, come, ad esempio, il desiderio di intimità e del contatto con un altro corpo, che sono gli aspetti della comunicazione che compongono la sessualità. Un’altra ragione per la quale una persona asessuale potrebbe desiderare di avere rapporti sessuali è, ovviamente, per costruire una famiglia. E questa compone la parte della procreazione”.