Adinolfi tocca il fondo: i diritti civili portano sfiga

Quando si è a corto di argomenti, si rischia di cadere un po’ nel ridicolo.

Il grande (niente battute) Mario Adinolfi, ha scritto un post su Facebook secondo il quale l’approvazione delle unioni civili e/o dei matrimoni egualitari avrebbe portato alla rovina dell’uomo politico “responsabile”.

Secondo il fine pensatore, la maggioranza dei leader politici dell’emisfero occidentale, sarebbero stati “rovinati” non da una crisi economica senza precedenti, o dal naturale scorrere del tempo, ma proprio per aver promosso le battaglie sui diritti civili.

Ovviamente, non possiamo dire la stessa cosa dei paladini di Marione, perché nei Paesi dove “la famiglia viene messa al primo posto” e si promuovono campagne contro la “decadenza occidentale” dei costumi, come l’Uganda, l’Arabia Saudita eccetera, non si vota neanche e in Russia e in Iran si vota per scherzo, quando e se si vota.

 

Il pezzo finisce qui.

Mi sono rotto il cazzo di fare da ufficio stampa a questa specie di scherzo della natura, pronto a spararla grossa ed ad aspettare che qualcuno si indigni e, ripostando, crei il caso.

È arrivato alla frutta: portare avanti le battaglie per i diritti civili porta iella. Il prossimo post sarà “i gay sono scemi dieci volte?”

Dobbiamo seguirlo? Dobbiamo proprio rispondere alle sue sparate? Che affoghi nel suo odio, nelle sue frasi fatte, nel suo dichiararsi così cattolico da odiare persino il Santo Padre. Il bimbo ha trovato il giochetto: lasciamolo giocare in pace, e pensiamo alle nostre vite, ben più importanti.

E a te, caro Marione, per il tuo 0,6% preso dopo aver così ardentemente arringato quei famosi cassonetti, cosa ti ha portato male? Ti sei seduto su una pila di specchi?

 

Ma, soprattutto: per chi sta portando avanti delle battaglie, per il momento, impopolari il buon Marione? Chi si nasconde dietro di lui? (E niente battutacce…)

 

 

Solo per un minimo di etica, riporto qui sotto il post di Adinolfi, giusto per dire che non me lo sono inventato.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi